Le tortillas di mais messicane

Le tortillas di mais messicane

Le tortillas di mais messicane sono usate alla stregua del pane in Messico, per accompagnare e per avvolgere altri cibi.
Questa pietanza è il simbolo della cucina messicana nel mondo e se, un giorno, vi capiterà di recarvi nello splendido Messico, potrete gustarla anche per la strada come uno street food da mangiare velocemente mentre camminate, oppure in un ristorante insieme alla carne di maiale, di pollo o di manzo e a molti tipi di pesce o di verdure.
messico coloniale
In realtà le tortillas non sono solo un cibo molto diffuso ma proprio come il pane per i cristiani, hanno qualcosa di sacro. L’antica leggenda Maya narra che le divinità crearono i primi uomini con l’argilla, ma la pioggia li sciolse, poi ritentarono con il legno ma gli uomini di legno non avevano cuore e le loro teste erano vuote, alla fine provarono con il mais e riuscirono nell’intento.



Booking.com

Cosa utilizzare per preparare le tortillas di mais messicane

La piastra tradizionale sulla quale si cucina la tortilla di mais si chiama “comal“, invece con il termine “masa” si indica l’impasto di farina di mais bianco con il quale si possono preparare le tortillas o altre pietanze locali. Facciamo attenzione però, dal momento che la farina di mais bianco – la masa harina- che serve per preparare le nostre squisite tortillas di mais non ha nulla a che vedere con la farina che serve per preparare la polenta italiana.

La masa harina viene prodotta essiccando e poi cuocendo i chicchi di mais bianco che successivamente sono messi in ammollo con acqua e ossido di calcio e, di seguito, macinati. Con le tortillas di mais si possono preparare piatti tipici come fajitas, enchiladas, tacos, burritos, flautas e molti altri.

Per preparare la tortillas dovremmo utilizzare una pressa, ma possiamo usare anche metodi più casalinghi, conferendo la tipica forma schiacciata con un matterello o con un piatto, ne otterremo una versione pur sempre ottima.

Per mantenere calde le nostra tortillas di mais e gustarle in tutto il loro tepore, esistono degli appositi porta tortillas, chiamati Tortiallas Warmer, una specie di borsa termica dalla forma di tortillas.

 

Come preparare le tortillas di mais messicane

Preparazione

  • Sciogliete il sale nell’acqua tiepida;
  • In una ciotola, versate la masa harina, l’acqua contenente il sale sciolto e l’olio;
  • Impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo
  • Lasciate riposare l’impasto per 15 minuti.
  • Tagliate due quadrati di carta forno di 30 cm x 30 cm
  • Prendete l’impasto e dividetelo in pezzi uguali con i quali formerete circa di circa 40 g.
  • Ponete una pallina al centro di un foglio di carta forno, appiatti tela con il palmo di una mano, copritela con l’altro foglio di carta forno e poi con un matterello, stendete l’impasto fino a formare un cerchio di 15 cm di diametro.
  • Ovviamente il cerchio non risulterà perfetto, quindi per avere una sagoma perfetta, servitevi di un coperchio e di una rotella taglia-pasta con la quale taglierete l’impasto in eccesso. Per ottenere un risultato professionale potete utilizzare le pressa per tortillas.
  • Scaldate sul fuoco una padella antiaderente (o per crepes) e, quando sarà calda, adagiae la tortilla nella padella; mettete a cuocere la tortilla a fiamma moderata per massimo due minuti girandola sui entrambi i lati.
  • Ponete le tortillas cotte in un contenitore foderato con un telo pulito e tenetele coperte e al caldo fino al momento dell’utilizzo.

Vedi anche

Tacos Cochinita pibil: tacos di maiale messicani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.