I cannelloni di carne di nonna Eleonora

I cannelloni di carne di nonna Eleonora

I cannelloni di carne di nonna Eleonora sono una vera prelibatezza della tradizione gastronomica italiana!

Nonna Eleonora era una donna tutto pepe, dinamica e dalla risata coinvolgente.
Sempre allegra, energica e dalla volontà ferrea, la sua ricetta prediletta per il Natale in famiglia erano proprio i cannelloni di carne.

Booking.com

Ricordo con gioia quelle festività nelle quali ci riunivamo calorosamente e la nonnina, piccola di statura ma grande d’animo, si cimentava nella preparazione della pietanza succulenta.

Già qualche giorno prima della vigilia si recava dal macellaio di fiducia, perché ogni nonna ha un macellaio di fiducia, e ordinava i tagli migliori delle tre varietà di carni delle quali questa ricetta si compone.
L’uomo la conosceva e faceva di tutto per accontentarla, lo sapeva bene quanto tenesse alla riuscita della sua ricetta, alla riuscita della festa per la gioia di figli, nipoti e pronipoti.

“Hai cucinato tu i cannelloni di carne?” le chiedeva immancabilmente qualcuno il giorno di Natale e lei immancabilmente, tutta orgogliosa, rispondeva: “Sì, li faccio io!” e tutti la lodavano: “Brava nonna! Brava nonnina!”

Credo proprio che la nonnina vorrebbe che tutti voi assaggiaste i cannelloni di carne, per respirare un pò di quella atmosfera ilare e dolce che solo le nonne sanno dare. Ecco perché qui di seguito vi propongo la sua ricetta originale che si tramanda di generazione in generazione.

Ingredienti:

  • 600 gr di sfoglia di pasta all’uovo (oppure 400gr di farina e 4 uova)
  • 2 etti di carne di vitella
  • 2 etti di maiale magro
  • 2 etti di petto di pollo
  • 1 Salsiccia
  • 1 patata media
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • vino
  • sale e pepe

Sugo al ragu con besciamella

  • 1 costa di sedano
  • carota 
  • cipolla bianca
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 rametto di rosmarino
  • 250 g di macinato di manzo
  • 100 g di macinato di maiale
  • 50 ml di vino rosso
  • 1/2 kg di passata di pomodoro
  • Sale e Pepe
  • Besciamella

I cannelloni di carne di nonna Eleonora procedimento:

Il trito

Tritiamo grossolanamente carote, cipolle e sedano e disponiamo in 3 ciotole.

Preparazione del ripieno

Per il ripieno prendiamo una pentola alta e cominciamo a rosolare con pochissimo olio metà delle cipolle e successivamente aggiungiamo metà delle carote, del sedano e la patata tagliata a dadini.
Dopo pochi minuti rosoliamo a fuoco vivace la carne (vitello, maiale e pollo) salata e pepata, fino a che comincia a dorare. Infine sfumiamo con del buon vino e chiudiamo la pentola con il coperchio.
Cuociamo il tutto a fiamma moderata per circa 1 ora, girando di tanto in tanto.

Finito di cuocere la carne in un mixer inseriamo tutta la carne, che ora dovrebbe essere tenerissima, e frulliamo il tutto per pochissimo tempo in modo da ottenere un ripieno omogeneo ma no troppo.

Preparazione del Sugo

Contemporaneamente alla preparazione del ripieno cominciamo a cuocere il sugo.
In una padella antiaderente con un pò di olio soffriggiamo la cipolla e successivamente aggiungiamo le carote e il sedano rimasti, la carne macinata, il rosmarino, infine sale e pepe. Una volta che la carne si è colorata, sfumiamo con il vino e versiamo la passata di pomodori.
Facciamo cuocere il tutto per un’ora.

Componiamo i cannelloni

Dopo circa un’ora sia la carne che il sugo dovrebbero essere pronti e possiamo comporre i nostri spettacolari cannelloni.

Ora prendiamo le nostre sfoglie di pasta all’uovo.
Le sfoglie le possiamo comprare già pronte oppure farle a mano. Fatte le soglie ricordiamoci sempre di lessarle leggermente in acqua bollente.

Dopo averle lessate, dividiamo in rettangoli di circa 15x 10 cm, a seconda della nostra teglia da forno, e riempiamo con la giusta quantità di ripieno.

Inforniamo i cannelloni

Poniamo su una teglia da forno i nostri cannelloni, cospargiamoli con il ragù e, infine, copriamo con la besciamella. Inforniamoli per 30 minuti circa, fino a che la besciamella non risulti leggermente dorata.

Quando noi proveremo a rifare i cannelloni non saranno mai come quelli della nostra nonna, ma sicuramente sarà un modo per ricordare quei magnifici momenti che per anni abbiamo passato insieme.

Vedi anche:

Ravioli Ricotta e peperoni con pomodorini confit e pesto

Cristiano Tomei: i ravioli all’olio

Ravioli al ripieno di scorfano al sugo di canocchie